SCUOLA


Eliminato uno dei cardini previsti dalla Buona Scuola: abolita la chiamata diretta degli insegnanti. Il personale docente della scuola sarà quindi assegnato agli istituti dall'Ufficio scolastico territoriale attraverso i titoli e il punteggio della mobilità.

 

Per l'assegnazione dei docenti ora sono perciò previste due fasi. Prima di tutto la copertura dei posti disponibili prioritariamente con personale che ha ottenuto la mobilità su ambito con una delle precedenze previste dall'art. 13 del Contratto nazionale sulla mobilità; successivamente, la copertura dei posti residuati col restante personale, secondo il punteggio di mobilità. Per quanto riguarda l'assegnazione degli insegnanti della seconda categoria, questi nella presentazione della domanda nella sezione di istanze online), indicheranno la scuola da cui voler partire. In caso di mancata indicazione sarà considerata la scuola capofila dell'ambito.
Concluse le operazioni, si procederà all'assegnazione della sede per il personale neo immesso in ruolo, sempre secondo il punteggio di graduatoria. I vincitori di concorso ordinario precederanno i docenti provenienti dalle graduatorie ad esaurimento. L'assegnazione della sede di incarico avverrà contestualmente all'assegnazione dell'ambito di titolarità.

 

Le date

  • Inserimento scuola nel sistema Polis dal 28 giugno al 5 luglio per infanzia, primaria e secondaria di I grado, dal 13 luglio  al 23  per la secondaria di II grado.
  • Pubblicazione assegnazioni da parte degli Uffici Scolastici  dal 9 al 13 luglio primo ciclo, dal 24 luglio al 27  secondaria II grado.