SCUOLA


Si è svolto in data odierna al Miur, un incontro tecnico, alla presenza del Capo Dipartimento, dott.ssa Carmela Palumbo, e del dott. Filippo Serra, sulle problematiche relative al personale ATA, in attuazione dell’intesa sottoscritta lo scorso 1° ottobre. Si tratta, com’è noto, di uno dei tavoli tecnici che il ministero si è impegnato ad attivare sulle misure per il personale docente e Ata nella Legge di bilancio, sul rinnovo contrattuale del triennio 2019-202, nonché sulla semplificazione amministrativa delle istituzioni scolastiche ed educative, in applicazione dell’intesa citata.

La delegazione Snals-Confsal, guidata dal vice segretario generale vicario Irene Tempera, ha rappresentato in merito le richieste del sindacato, sollecitando fermamente l’Amministrazione ad assumere impegni concreti nei confronti del personale Ata che, nel corso degli anni, ha subito pesanti penalizzazioni (circa 50mila tagli di posti di lavoro, non più recuperati) e ancora attende risposte alle numerose problematiche irrisolte.

Tutte le OO.SS. hanno concordato sulle seguenti richieste:

-      inserimento in organico di diritto dei posti concessi in deroga in organico di fatto;

-      la modifica dei parametri per la determinazione degli organici Ata che sono ormai obsoleti e non più rispondenti alle reali necessità delle istituzioni scolastiche;

-     emanazione urgente del bando di Concorso straordinario per DSGA, riservato agli assistenti amministrativi facenti funzione. A tal proposito, l’Amministrazione ha comunicato che il decreto legge in materia di reclutamento urgente del personale scolastico che prevede l’emanazione del bando, è alla firma del Presidente della Repubblica;

-     abolizione della norma stabilita dalla finanziaria che vieta la sostituzione del personale Ata assente per brevi periodi (7 giorni per C.S. e 30 giorni per A.A. e A.T.).

La dott.ssa Palumbo, nel rispondere alle OO.SS. si è impegnata, a nome del Miur, a chiedere prioritariamente l’inserimento, nella legge di bilancio, di un finanziamento per la modifica dei parametri di calcolo degli organici. Ha precisato che ulteriori richieste, in particolare quella finalizzata al recupero dei tagli pregressi, saranno subordinate alla presenza di adeguate risorse finanziarie.

Per quanto riguarda il concorso ordinario per DSGA il dott. Serra ha precisato che sono state pubblicate le sedi di concorso, nonché le griglie di valutazione delle prove scritte, ricordando che l’organizzazione delle prove medesime è demandata ai Direttori regionali.