SCUOLA


Si è tenuto in data odierna presso il Miur, alla presenza del Direttore Generale della DGRUF, dott. Jacopo Greco, il secondo incontro sulle modalità di utilizzo delle risorse per la valorizzazione del merito del personale docente, già confluite nel fondo per il MOF (CCNL scuola 2016/2018), da impiegare, secondo l’art. 1, comma 249, della Legge di bilancio per il 2020 (legge 160/2019), con le contrattazioni delle scuole in favore del personale scolastico, “senza ulteriore vincolo di destinazione”

L’Amministrazione, dopo approfondimento interno sulla materia, ha reso noto di ritenere che la norma in questione possa effettivamente essere letta ed interpretata in senso “teleologico” e, quindi, avere il significato di una sostanziale definalizzazione delle risorse del bonus che, quindi, confluirebbero nel MOF in maniera indistinta permettendo alle scuole di contrattarle per le diverse finalità, inclusa quella della valorizzazione del personale.

Il Miur ritiene, però, che detta soluzione interpretativa necessiti di un ulteriore approfondimento anche da parte del Dipartimento della Funzione Pubblica, ministero da sempre coinvolto nell’applicazione di questo tipo di norme, al quale chiederà un suo parere.

Lo SNALS ha evidenziato la necessità che la richiesta di parere del Miur sia la più completa ed esaustiva possibile prevedendo, quindi, da parte della Funzione Pubblica una risposta altrettanto chiara, completa ed esaustiva e che detta procedura possa svolgersi in maniera tempestiva per poter dare risposte rapide e certe a tutte le scuole.