SCUOLA


Il MI ha emanato il Decreto n. 159 del 12/11/2020 nel quale viene fissata al 7 dicembre 2020 la data per presentare (ed eventualmente revocare) le domande di cessazione dal servizio con decorrenza 1.9.2021, da parte del personale scolastico, e la circolare applicativa prot. 36103 del 13-11-2020, condivisa con l’Inps, dove vengono fornite le indicazioni operative per l’attuazione del D.M. 12.11.2020 n. 159.

La circolare, di cui riportiamo di seguito le indicazioni principali, ricalca, in linea di massima, le disposizioni dello scorso anno.
E’ fissato al 7 dicembre 2020, ovvero al 28 febbraio 2021 limitatamente ai dirigenti scolastici, il termine finale per la presentazione o eventuale ritiro, da parte del personale a tempo indeterminato docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola, delle domande di cessazione per raggiungimento del massimo requisito di servizio, dimissioni volontarie, di trattenimento in servizio per il raggiungimento del minimo contributivo, con effetti dal 1° settembre 2021.
La presentazione delle domande è consentita entro le ore 23.59 del 7 dicembre 2020 e dovrà avvenire:
• esclusivamente mediante l’utilizzo della procedura web POLIS “istanze on line”, disponibile sul sito internet del Ministero (accesso previa registrazione);
• per il personale delle province di Trento, Bolzano ed Aosta in formato cartaceo direttamente alla sede scolastica di servizio/titolarità, che provvederà ad inoltrarle ai competenti Uffici territoriali;
• per il personale all’estero sia via web (utilizzando Polis) che in forma cartacea.
Doppia Domanda Cessazione per quota 100
Anche quest’anno è possibile presentare due domande:
- la prima per chiedere le cessazioni mediante le tipologie ordinarie;
- la seconda, che sarà considerata in subordine alla prima, per chiedere la cessazione con i requisiti previsti per quota 100, vincolata all’assenza di redditi incumulabili.
La presentazione delle due domande è utile per chi, non ricevendo, per qualsiasi motivo, da parte dell’Inps, la certificazione del raggiungimento dei requisiti richiesti per la pensione anticipata (legge Fornero), intenda comunque cessare dal servizio dall’1.09.2021.
Pensione / Part-Time
Entro la stessa data, coloro che hanno raggiunto i requisiti di servizio per la pensione anticipata (41 anni e 10 mesi per le donne / 42 anni e 10 mesi per gli uomini) e non hanno compiuto il 65° anno di età possono presentare domanda di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, con contestuale riconoscimento del trattamento di pensione, ai sensi del decreto del Ministero per la Funzione Pubblica 29/7/1997, n. 31.
Non possono esercitare questa richiesta Dirigenti Scolastici e i DSGA.
Proroga Servizio
Coloro che, maturando i 67 anni di età entro il 31.08.2021, quindi collocati d’ufficio in pensione per raggiunti limiti di età, intendano chiedere il trattenimento in servizio per raggiungere il minimo contributivo di 20 anni, possono presentare la domanda in forma cartacea indirizzandola al Dirigente Scolastico entro il 7 dicembre.
Cessazioni D’ufficio
Per le cessazioni d’ufficio non si deve utilizzare “istanze on line” in quanto tale funzione serve solo per le richieste di pensionamento a domanda.
Richiesta pagamento pensione
La domanda di pensione diretta all’Ente di previdenza (INPS) per il pagamento della pensione deve essere presentata:
- on-line, accedendo al sito INPS, previa registrazione;
- tramite Contact Center Integrato n. tel. 803164;
- telematicamente, usufruendo dell’assistenza gratuita di un Patronato.
Si ricorda che, essendo quota 100 vincolata all’assenza di redditi incumulabili, a corredo della domanda gli interessati dovranno presentare il modulo AP140 per la dichiarazione reddituale che si verrà a creare alla data di decorrenza della pensione.
Accertamento diritto a pensione
L’accertamento del diritto al trattamento pensionistico e la sua certificazione sono affidati direttamente alle competenti sedi dell’Inps sulla base dei dati presenti sul conto individuale assicurativo di ciascun lavoratore e della tipologia di pensione richiesta nella domanda di cessazione.
L’INPS provvederà ad inviare un periodico riscontro al MI, per la successiva comunicazione agli interessati, che avverrà entro il termine ultimo del 24 maggio 2021.
APE sociale, pensione anticipata per lavoratori precoci
Coloro che intendono usufruire di tale tipologia di pensionamento, la cui richiesta, ricordiamo, non è riportata su istanze on-line, potranno, una volta ottenuto il riconoscimento dall’Inps, presentare domanda con modalità cartacea entro il 31.08.2021.
Si ricorda che per tale tipologia non trova applicazione l’art. 59, comma 9, della Legge 449/97 (maturazione dei requisiti entro il 31.12).
In tale tipologia di pensione rientrano, per il personale scolastico, le docenti della scuola dell’Infanzia, in quanto considerato “lavoro gravoso”.